A proposito del tantra

Persone diverse possiedono capacità diverse, di comprensione e pratica spirituale. Per questa ragione, Buddha Shakyamuni, con la sua compassione, ha dato insegnamenti a livelli diversi, proprio come un abile dottore somministra una varietà di rimedi per trattare diversi tipi di malati.

Per coloro che desiderano semplicemente ottenere la felicità umana, Buddha ha dato insegnamenti che rivelano le azioni e gli effetti, o karma; ha insegnato la disciplina morale come loro pratica principale.

Per coloro che desiderano sperimentare la permanente pace interiore della liberazione, o nirvana, solo per se stessi, Buddha ha dato insegnamenti sui difetti del samsara; e insegnato i tre addestramenti più elevati – l’addestramento nella disciplina morale superiore, nella concentrazione superiore e nella saggezza superiore – come loro pratica principale.

Per coloro che desidera raggiungere il fine ultimo della piena illuminazione, Buddha ha dato insegnamenti sullo sviluppo della grande compassione e bodhicitta; e insegnato le sei perfezioni  – la perfezione del donare, della disciplina morale, della pazienza, dell’impegno, della stabilizzazione mentale e della saggezza – come loro pratica principale.

Tutti questi insegnamenti sono aperti a chiunque desideri studiarli e praticarli. Le esperienze che si ottengono praticandoli sono chiamate “sentieri spirituali comuni”.

Oltre questi insegnamenti, Buddha ha insegnato anche il Tantra. Questo può essere praticato solo da coloro che hanno ricevuto la trasmissione di potere Tantrico. Le esperienze acquisite praticando questi insegnamenti sono chiamate “sentieri spirituali non comuni”.

Per una spiegazione esaustiva del sentieri spirituali del Tantra, vedi Tantric Grounds and Paths – Terreni e sentieri tantrici.